Navigatore: Menů testata | Area menů | Contenuto

/* Notes From The Field */

Questa sezione nasce dalla volontà di Leone di voler mettere a disposizione una “bacheca” attraverso la quale condividere idee, materiale sotto forma di articoli, scripts, ecc., che hanno attinenza con gli argomenti oggetto del libro.

Se ne avete voglia e condividete questo "spirito di collaborazione", allora inviate pure le vostre proposte agli indirizzi che trovate nella sezione Contatti


 

[1] Join di una workstation GNU Linux in un dominio WS08-R2 ADDS

L'articolo descrive come inserire una workstation Linux all'interno di un dominio Active Directory Windows Server 2008 R2.

L'articolo è stato realizzato grazie alla collaborazione di:

  • Franco Bersani
  • William Scipione
  • Riccardo Zanghellini

del Dipartimento Sistemi Informativi di Ateneo (SIA) dell'Università di Verona.

 

 [2] Script Windows PowerShell per impostare la stampante di default

Oltre a consentire di impostare la stampante di default, gli obiettivi di questo script PowerShell sono i seguenti:

  • mostrare come creare degli script "strutturati" mediante l'uso delle funzioni PowerShell;
  • mostrare l'uso delle "Here String";
  • mostrare l'uso del comando di formattazione dell'output di PowerShell mediante l'operatore unario "-f" (esso svolge le stesse funzioni che nel linguaggio C svolgevano le funzioni printf/fprintf, ecc.).

[3] GodMode

Il GodMode è una funzionalità nascosta e integrata nella shell grafica Explorer.exe di Windows che consente di concentrare all’interno di una cartella ed esporre tutti gli applet del Control Panel.

Gli applet del pannello di controllo possono essere paragonati a delle mini applicazioni solitamente pensate per gestire alcuni aspetti della configurazione di un sistema operativo Windows, ed accessibili attraverso la normale interfaccia grafica, oppure eseguendo i relativi file che hanno estensione .cpl e sono localizzati nella directory %windir%\system32. Alcuni di questi sono: sysdm.cpl; appwiz.cpl; ncpa.cpl; intl.cpl; ecc.

Per abilitare il GodMode è sufficiente creare una cartella avente un nome qualsiasi (e.g.: “AppletControlPanel” oppure “GodMode”) ed appendere come suffisso il GUID o CLSID (Windows Class Identifiers) seguente:

.{ED7BA470-8E54-465E-825C-99712043E01C}

In questo contesto, la stringa CLSID viene utilizzata da Windows (più precisamente dalla shell grafica Windows Explorer) come chiave primaria per identificare univocamente l’applet del Control Panel, che in genere è implementato come DLL.

Queste informazioni sono salvate nella chiave CLSID dell’hive HKCR (HKEY_CLASSES_ROOT) del registry del sistema operativo.

Ad esempio, la chiave seguente:

HKEY_CLASSES_ROOT\CLSID\{2227A280-3AEA-1069-A2DE-08002B30309D}

Corrisponde all’applet “Printers and Faxes” del Control Panel.

Contenente all’interno i valori (value) seguenti:

default: Printers

InfoTip: @%SystemRoot%\system32\prnfldr.dll,-8062

LocalizedString: @%SystemRoot%\system32\prnfldr.dll,-8036

 

Conoscendo il CLSID di un qualsiasi applet del Control Panel è possibile creare uno shortcut seguendo le stesse indicazioni utilizzate per la creazione della “cartella” GodMode.

Nella tabella seguente sono indicati alcuni CLSID relativi agli applet più comuni del pannello di controllo:

 

CLSID

Location/Applet

::{20d04fe0-3aea-1069-a2d8-08002b30309d}

My Computer

::{450d8fba-ad25-11d0-98a8-0800361b1103}

My Documents

::{7007acc7-3202-11d1-aad2-00805fc1270e}

Network Connections /ncpa.cpl

::{2227a280-3aea-1069-a2de-08002b30309d}

Printers and Faxes

::{645ff040-5081-101b-9f08-00aa002f954e}

Recycle Bin

 

Allo stesso modo, conoscendo il CLSID di una locazione o applet è possibile posizionarsi in essa inserendo la stringa indicata nella prima colonna della tabella o tramite la funzione Run oppure direttamente tramite Windows Explorer o Internet Explorer:

Run ::{20d04fe0-3aea-1069-a2d8-08002b30309d}                    # Apre "My Computer" folder.

Run ::{645ff040-5081-101b-9f08-00aa002f954e}                       # Apre the Recycle Bin.

Run ::{450d8fba-ad25-11d0-98a8-0800361b1103}\My Folder    # Apre il folder “\My Folder” all’interno di "My Documents".

oppure è possibile utilizzare i cosiddetti comandi shell invocando l'applet tramite il comando shell: (mediante la funzione Run, Windows Explorer o Internet Explorer) ed inserendo il CLSID come specificato nella prima colonna della tabella.

Esempio:

shell:::{7007acc7-3202-11d1-aad2-00805fc1270e}

Da notare che dopo l'istruzione "shell" devono essere inseriti tre caratteri ':' (due punti): uno in quanto i comandi shell devono essere invocati tramite l'istruzione "shell:" (e.g.: shell:sendto; shell:favorites; ecc.) e due servono come prefisso per qualificare il CLSID.

Di seguito uno script che permette di creare - nella cartella corrente - una cartella di nome "GodMode.{ED7BA470-8E54-465E-825C-99712043E01C}" ed alcuni collegamenti speciali per alcune funzioni speciali del pannello di controllo:

mkdir GodMode
cd GodMode
mkdir "GodMode.{ED7BA470-8E54-465E-825C-99712043E01C}
mkdir "Location Settings.{00C6D95F-329C-409a-81D7-C46C66EA7F33}
mkdir "Biometric Settings.{0142e4d0-fb7a-11dc-ba4a-000ffe7ab428}
mkdir "Power Settings.{025A5937-A6BE-4686-A844-36FE4BEC8B6D}
mkdir "Icons And Notifications.{05d7b0f4-2121-4eff-bf6b-ed3f69b894d9}
mkdir "Credentials and Logins.{1206F5F1-0569-412C-8FEC-3204630DFB70}
mkdir "Programs and Features.{15eae92e-f17a-4431-9f28-805e482dafd4}
mkdir "Default Programs.{17cd9488-1228-4b2f-88ce-4298e93e0966}
mkdir "All NET Frameworks and COM Libraries.{1D2680C9-0E2A-469d-B787-065558BC7D43}
mkdir "All Networks For Current Connection.{1FA9085F-25A2-489B-85D4-86326EEDCD87}
mkdir "Network.{208D2C60-3AEA-1069-A2D7-08002B30309D}
mkdir "My Computer.{20D04FE0-3AEA-1069-A2D8-08002B30309D}
mkdir "Printers.{2227A280-3AEA-1069-A2DE-08002B30309D}
mkdir "Application Connections.{241D7C96-F8BF-4F85-B01F-E2B043341A4B}
mkdir "Firewall and Security.{4026492F-2F69-46B8-B9BF-5654FC07E423}
mkdir "Performance.{78F3955E-3B90-4184-BD14-5397C15F1EFC}

Da notare che appendendo il suddetto suffisso ad una cartella già esistente e contenente all’interno altri file e/o sotto cartelle, si ottiene il seguente comportamento:

  • Esplorando la cartella tramite shell grafica Windows Explorer (explorer.exe): si vedono solo gli applet ma non il precedente contenuto della cartella.
  • Esplorando la cartella tramite shell di tipo CLI (Command Line Interface) cmd.exe: si vede solo il contenuto precedente della cartella ma non gli applet (shortcut) del pannello di controllo esposti dalla funzionalità GodMode.

 

 

   ©2006 - 2019 SiLMaR Consulting s.a.s. - P.I. 12840760156 - All rights reserved - credits